I Guardiani dell’Oblio selezionato da Extravergine d’autore

News

Il primo volume della serie fantasy Le Cronache di Neiuar, I Guardiani dell’Oblio, ha superato le forche caudine dell’associazione Extravergine d’autore. La migliore selezione di libri indipendenti, andando così a fare compagnia a precedentemente pubblicati La Tessitrice di Sogni e Lo Straniero.

Per quanti non avessero avuto modo ancora di conoscere questa associazione, che opera ormai da qualche anno nel panorama dell’editoria indipendente, riporto una breve presentazione tratta dal loro sito:

L’Associazione Culturale Extravergine d’autore è un ente senza fini di lucro che si pone l’obiettivo di diffondere la cultura attraverso la promozione degli scrittori indipendenti, con particolare attenzione a coloro che sanno distinguersi per professionalità e qualità.

Self publishing dalla parte di lettori e scrittori
Come dichiarato nello statuto, vogliamo ampliare la conoscenza della letteratura indipendente, attraverso la facilitazione dei contatti tra lettori, autori, editori, enti e associazioni, con lo scopo di allargare gli orizzonti di tutti in merito alla letteratura indipendente professionale.

Non posso che essere orgogliosa quindi  della loro scelta, tanto più che, nonostante la mia serie fantasy non riscuota lo stesso interesse degli storici, devo confessare che è la mia preferita. I personaggi e il mondo creato attorno a loro li sento palpitare vividi quasi mi chiamassero a continuare a dar loro voce. Ed è quello che intendo fare perché, oltretutto, riesco a esprimere me stessa con maggiore libertà.

Anche le Cronache, in realtà, non sono piovute dal nulla ma sono nate da un’idea spinoff di un’altra serie di forte matrice storica (File JE60754 saga) ma riescono comunque a trovare la loro collocazione in essa in una visione più ampia che andrà dispiegandosi con i volumi successivi, senza togliere il godimento della lettura nelle sue parti singole che sono storie a se stanti, con il proprio percorso completo.

Ma, bando alle ciance, vi riporto la valutazione di Extravergine d’autore, che potate trovare anche sulla scheda del libro sul loro sito.

 

Perché l’abbiamo scelto

In questo nuovo (primo) capitolo della saga di Neiuar, Isabel Giustiniani riesce con la solita maestria a presentarci un mondo fantasy vivo di sentimenti, ansie, contraddizioni che danno tridimensionalità ai personaggi. Bene e male si attraversano in una danza imprevedibile che costringe il lettore con il fiato sospeso sino alle ultime pagine, avvolto in un turbinio di avvenimenti ed emozioni.

La confezione poi è impeccabile, dimostrando una volta di più la serietà e la professionalità con cui questa autrice affronta il mondo dell’editoria indipendente.

 

Se siete curiosi di sapere di che caspita parli questo libro, potete leggere i primi tre capitoli qui nella pagina del romanzo, dove troverete anche la trama ed estratti che danno voce ai vari personaggi.

Ciao e alla prossima!

Leave a Comment