Il sigillo di Anubis

Coloro che sono guidati dagli Dei non possono perdersi. A coloro i quali essi vieteranno il passaggio non saranno in grado di attraversare il fiume della vita.

Massime di Ptahhotep (V dinastia, ca. 3000-2500 a.C.)
iL ROMANZO DI TUTANKHAMON PARTE terza: il segreto del faraone dimenticato
Un regno millenario, tre pretendenti alla corona.
E un segreto custodito dal dio dei morti.

Sulle tracce della spedizione dell’inviato reale, Nimaat si spinge fino ai confini del Paese delle Due Terre tra pericoli, pirati del Grande Verde e incontri inaspettati. Scoprirà che l’uomo che ama sta viaggiando con il seguito di un principe straniero che marcia su Uaset, ultima speranza di salvezza della regina Ankhesenamon.

Ma né Horemheb né Ay intendono restare a guardare i loro progetti svanire.

Mentre diverse pedine si stanno muovendo in una partita per il trono che nessuno è disposto a perdere, Nimaat si troverà a lottare per proteggere il più oscuro segreto della Necropoli, dibattuta tra la fedeltà alla casa reale e la salvezza della vita del padre.

Disponibile in: ebook, copertina flessibile, copertina rigida.

Ebook gratis con Kindle Unlimited.

Editore: Mango Hill Books

Acquista/KUAnteprimaVedi la serie
LE OPINIONI DEI LETTORI

Sono sempre stata un’appassionata dell’Antico Egitto, ma da tempo non leggevo più nulla, tutto mi sembrava già visto, o troppo didattico. Questa serie invece mi ha davvero convinto: ti cala nell’atmosfera del tempo tramite la vita di personaggi interessanti e dalla vita avventurosa, in modo coinvolgente e che ti trascina verso il finale come in un giallo. Molto consigliato!

Lettrice Amazon

Isabel Giustiniani è capace di gestire trama, personaggi e ambientazione come un rodato autore di best seller americano, ovvero ne è capace, inoltre attraverso i suoi romanzi nasce subito empatia coi personaggi, anche verso semplici comparse. Grazie a lei mi sono avvicinato al romanzo storico.

Lettore Amazon

Quando ho deciso di acquistare il primo libro della saga “Il Romanzo di Tutankhamon” ero molto scettica, ma, sin da quando ho iniziato a leggerlo, mi ha subito entusiasmata. Trovo che sia scritta molto bene, con un linguaggio che mantiene molti dei termini usati dagli Antichi Egizi (spiegati in maniera eccellente nelle Note). Non è per nulla scontato, è ricco di colpi di scena e momenti carichi di suspense. Leggerlo significa tornare al mondo magico degli Antichi Egizi.

Lettrice Amazon